Il Mestiere del Regista

Malgrado questo mio blog fosse nato all’inizio come un variegato contenitore di opinioni sparse, quasi un’evoluzione del troppo immanente e ciarliero spazio della mia pagina FaceBook, con il passare dei mesi, mentre la mia partecipazione sui vari social network si faceva sempre più rarefatta (anche in reazione ed antitesi all’annichilimento intellettuale che quel tipo di…

Sofia Boutella: una Principessa tra Mare e Deserto

Il disgraziato quartiere popolare di Bab El-Oued, nella periferia povera di Algeri, teatro nel dopoguerra delle drammatiche repressioni dei moti d’insurrezione e di resistenza locali (raccontati in modo meraviglioso dal grande Gillo Pontecorvo nel 1966 con il suo bellissimo ed asciutto La battaglia di Algeri) e molto più recentemente testimonianza urbana dei disagi di una…

Il Narcisismo fuori della Caverna delle Ombre

Non ho una formazione in psicologia alle spalle (nemmeno un piccolo esame complentare, messo di striscio nel piano di studi all’Università), perciò ho duvuto documentarmi prima di scrivere, per evitare l’errore dei supponenti e dare per scontate le mie prime impressioni, così ogni tanto troverete nel testo dei pedanti richiami a link inseriti nelle note…

Road to OGM Cinema, parte 4 di 4: Moderna Serialità, tra Saga ed OGM Cinema

Nelle tre puntate precedenti, abbiamo visto come il Cinema, specie quello più economicamente strutturato sotto forma di business ad alto rendimento qual’è quello nordamericano, abbia modificato la natura semantica del sequel (nelle sue varie accezioni) e del reboot, usandoli non solo come semplice dilatamento narrativo e momentanea replica di successi commerciali, ma come rielaborazione programmatica…

Road to OGM Cinema, parte 2 di 4: le diverse mutazioni del Sequel

Per entrare in quella falsa dimensione astorica di cui parlavo all’inizio dello scorsa puntata, dove ogni produttore hollywoodiano pensava di trovare l’Eldorado degli incassi (ma molti di essi lo pensano tutt’ora), il Cinema dovette perdere definitivamente la sua innocenza e come tributo, al demonio ingannatore del successo immediato, scelse di sacrificare l’indifeso strumento creativo del…