Jessica Alba: Sartana Rivera forever

Candid Jessica AlbaJessica Alba pochi giorni fa era a Bologna, a pochi chilometri da me, forse pochi metri, mentre passavo con l’autobus in Via Irnerio e magari, senza saperlo, avendo lo sguardo fisso in un punto qualsiasi fuori del finestrino in direzione della scalinata della Montagnola, posso anche averla vista, chissà, mentre si stava facendo immortalare da una delle sue amiche in una delle pose improvvisate che ha poi caricato sul suo profilo Instagram.
Jessica Alba era a Bologna poche ore fa ed adesso è già volata via, verso Milano e poi altrove ancora, dove io non l’ho incontrata e non potrò più incontrarla. Mondo ingiusto.

Gimme Five HonestCosì come Mina Harcher per il professor Abraham Van Helsing era una delle luci che illuminano la vita dall’oscurità (citazione che chi mi conosce o mi legge avrà sentito ripetere da me non so più quante volte), così per me, che sono da sempre amante sia di Cinema che di Fiction TV, alcune attrici sono le mie luci: esse, con la loro interpretazione, il loro garbo, la loro bellezza, il loro fascino, riescono a rompere quella barriera tra noi spettatori e la loro figura sullo schermo (sia esso il telo della sala cinematografica o lo schermo a led del Tv), entrando con i loro sorrisi, i loro sguardi, le loro smorfie e persino i loro difetti o tic comportamentali, Honeynella nostra vita quotidiana.
In fondo, alla base del concetto stesso di divismo, c’è il sogno e molto del cinema, specie quello statunitense ha costruito su questo una vera e propria industria, creando a volte personaggi fin troppo distanti da noi e talmente costruiti da essere più delle sagome in movimento che non più delle persone.

From FaceBookViviamo da anni, tuttavia, in un villaggio globale dove sia la nostra immagine, sia quella dei divi viene scandita dai social network e per quanto a servizio dei vip ci sia sempre un vero esercito di image-makers, pronti a scrivere e twittare e postare per i loro padroni, la gaffe è ugualmente dietro l’angolo: il vestito brutto o sporco, la faccia ritratta senza il giusto make-up, la foto “candid” senza photoshoppature e così via dicendo; in un mondo in cui chiunque abbia uno smartphone può essere un paparazzo e quindi, visto anche il sempre più basso livello delle testate televisive e su carta stampata, anche un giornalista, è difficile per un divo mantenere un’immagine perfetta.

Dark Angel 2Jessica Alba è stata a Bologna, ho visto le foto sul suo profilo Instagram , Twitter e Facebook. Lo so, perchè Jessica Alba è una delle mie luci, dai tempi di Dark Angel fino a Machete e Sin City.
Come tale, oggi la incorono nel mio pantheon personale, in cui altre donne di cinema e tv fanno già bella mostra di sè, ma attenzione, non solo per il loro
Sin-Cityaspetto, perchè il web e lo showbusiness è stracolmo di belle facce o bei corpi, più o meno ritoccati (“più” in genere), ma per tutto il pacchetto, più elegantemente diremmo per il loro carisma, che come forse già sapete è un lemma che viene direttamente dal lessico cristiano e dalla versione greca della Bibbia, nella quale con “chàrisma” si indicava il dono offerto da Dio ad una persona che potesse meglio di altre diffondere il Verbo. Appunto.

Dark-AngelNel 2001 la HFPA (Hollywood Foreign Press Association) consegna alla nostra attrice l’ambito globo d’oro per la “Best Performance by an Actress In A Television Drama Series” per la sua interpretazione di Max Guevara (x5-452) in “Dark Angel”, la sfortunata fiction televisiva di culto di ambientazione fantascientifica, creata da James Cameron e da Charles H. Eglee (l’artefice del successo del serial “NYPD Blue” ed in parte di “Dexter”): la serie durò solo due stagioni, ma fu una stella che brillò di luce molto intensa (l’ultimo episodio della seconda stagione, il numero 21, quello che chiude definitivamente la storia, fu diretto dallo stesso Cameron ed è un vero proprio film cyberpunk, pieno di spunti affascinanti).
Una luce che si accese anche sulla carriera di Alba e che non l’abbandonò mai.

Honey-02A differenza di altre dive, per Jessica la fisicità (in un cocktail di bellezza, sensualità e simpatia che lascia tramortiti) è decisamente preponderante sulle qualità recitative: per carità, è più brava della Bellucci (ma questo non è un gran complimento), ma non è certo la Jennifer Lawrence (a proposito, anche lei occupa uno scranno bello solido nel mio pantheon…)!
Jennifer Lawrence RavenQuesta sua “debolezza” artistica l’ha costretta a ruoli raramente davvero drammatici: mentre per un’attrice a tutto tondo, come la prima citata Lawrence (meravigliosa Raven/Mystica in “X-Men: First Class” di Matthew Vaughn del 2011 ed in “X-Men: Days of Future Past” di Bryan Singer del 2014), interpretare una supereroina è stata solo una delle tante tappe di un percorso artistico che l’ha vista arrivare a vette altissime (come le due pellicole di Susan-Storm-F4David O. Russell “Silver Linings Playbook – Il lato positivo” e “American Hustle”), per la nostra Alba è stato invece un punto di arrivo, spesso nemmeno superato: per molto tempo e per molti spettatori, infatti, Jessica Alba è stata semplicemente Susan Storm, la Donna Invisibile dei “Fantastic Four” e del suo sequel “Fantastic Four: Rise of the Silver Surfer” ed adesso, con l’imminente reboot, non lo sarà nemmeno più.

The Killer Inside MeDopo il terribile cinecomic Marvel targato 20th Century Fox (lo sapete, vero, che i personaggi dei fumetti Marvel al cinema non sono tutti in mano ai Marvel Studios?), la nostra Jessica ha girato un’altra ventina di film circa (compreso il dramma sadico di “The Killer Inside Me” del 2010 di Michael Winterbottom, che tutti erano convinti sarebbe stato bellissimo ed invece alla fine non era poi questo granché), ma nessuno, davvero nessuno l’ha mai resa celebre quanto il personaggio della supereroina in calzamaglia blu elettrico creata nei comic da Stan Lee e Jack Kirby.

Sartana-RiveraPer me, invece, Jessica Alba sarà per sempre Sartana Rivera, l’agente dell’immigrazione del film “Machete”, manifesto ambulante di bellezza oriunda messicana (in realtà di messicano c’è solo il papà, mentre la mamma è un miscuglio franco-canadese-danese): le scene in cui Jessica “Sartana” duetta con Michelle Rodriguez (indimenticata eroina pilota di elicottero in “Avatar”), qui nei panni della rivoluzionaria Shé e di Luz (la sua copertura come venditrice di tacos ai lavoratori irregolari), sono una delizia, che non è stata surclassata dalla pur patinata apparizione (divinamente fotografata, senza dubbio) del personaggio di Nancy Callahan in “Sin City” e “Sin City: A Dame to Kill For”, pulp al punto giusto, ma nulla più di una bellissima modella in vetrina.

Annunci

12 pensieri su “Jessica Alba: Sartana Rivera forever

  1. Jessica come la metti la metti bene…
    Ho visto di recente sia Sin City 1 che il 2: in 10 anni (e due figli) non è sfiorita di un grammo. Una cosa incredibile.
    In quanto a bellezza pura è sicuramente top. Fascino un po’ meno, almeno per me. Ma ad avercene di pupe così…
    Io raccontai di alcune sue gesta qui: https://lapinsu.wordpress.com/2013/10/24/awake-anestesia-cosciente/. Mentre la inserii solo al decimo posto nella mia classifica https://lapinsu.wordpress.com/2013/10/10/top-20-attrici/
    Ma, a ben vedere, fui troppo severo con lei. Prima o poi rifarò top20.

    PS: a vedere le paparazzate rintracciabili su google, è indubbiamente una delle poche che può fare tranquillamente a meno di trucco e photoshop: è pressochè perfetta pure “nature”.

    Liked by 1 persona

  2. E’ proprio quello che volevo dire… quando ho visto sul suo profilo Facebook (a cui, ahimè, lo ammetto sono linkato…) le foto di lei che si mangiava un panozzo davanti alla chiesa di Santo Stefano qui a Bologna e poi a saltarellare con le amiche in montagnola, senza i banchi di luce, i truccatori e poi di corsa (ci sono orari e geolocalizzazioni) le foto sparate su facebook, ho pensato che fosse davvero notevole… le foto saranno anche “instagrammate”, okay, con delle saturazioni e dei filtri che solo l’app più fotograficida che esista è in grado di fare, però, però, se lo faccio io un selfie resto un cesso (ed anche molte attrici blasonate), lei no…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...